Nel 2018, l’Università di Milano-Bicocca ha avviato il progetto “Università del Crowdfunding” (https://unimib.produzionidalbasso.com/), che mette a disposizione di tutta la comunità universitaria una piattaforma per il crowdfunding.
Si tratta di un nuovo percorso per supportare le idee e i progetti nati all’interno dell’Università.
Galatea Biotech Srl ha partecipato al programma classificandosi al primo posto nella seconda call con un progetto chiamato: “IS IT EASY TO SAY BIOPLASTIC, BUT 100% BIOPLASTIC?”

La nostra Sfida

L’industria della plastica solitamente richiede la modifica dei polimeri chimici usando processi di compounding che prevedono la miscelazione con altri composti chimici (additivi) in diverse percentuali per ottenere il materiale con le caratteristiche desiderate. Questi variano da (i) filler a base minerale, come i filler per la resistenza al calore, (ii) miscele con altri polimeri per incrementarne la durezza e l’elasticità. Anche oggi le bioplastiche contengono ancora fino al 5% di additivi non biodegradabili.